M e t a - immagine d'intestazione
Link attivo
Copertina libro
Scaricare qui
la presentazione del Quaderno Operativo
"Studiare il coraggio della pace".

STUDIARE IL CORAGGIO DELLA PACE
LETTURA E SCRITTURA MULTICULTURALI

Presentazione
Il Progetto formativo "Studiare il coraggio della pace" nasce nel 2000 ed è un itinerario di insegnamento promosso da un gruppo di docenti della scuola Elementare e Media che percepiscono la necessità di confrontarsi sulle proprie pratiche di insegnamento in una fase storica complessa.
In particolare, motivati dalle relazioni instaurate con insegnanti e studenti di alcune scuole in Israele e Palestina, decidono di mettersi insieme a "Studiare il coraggio della pace" che non appare scontato.

La pace scelta è una modalità di lavoro e comporta:
- l'organizzazione di percorsi comuni di studio centrati sul profilo formativo degli studenti;
- l'elaborazione di unità di apprendimento costruite su temi di interesse comune;
- la costruzione di strumenti di verifica degli apprendimenti proposti e realizzati;
- la costruzione di strumenti di analisi che misurino l'aumento della qualità delle relazioni tra i gruppi di formazione avviati nei diversi contesti.

Il progetto si rivolge:
- alle Istituzioni scolastiche in appoggio alla attuazione dell' Autonomia. Si propone come iniziativa di continuità tra scuole di ordine diverso e di formazione del personale docente;
- agli insegnanti della scuola di base. Si propone come formazione in servizio attraverso l'utilizzazione di alcune strategie formative di lettura e scrittura in situazione multi - culturale;
- ai genitori. Si propone come strumento di riflessione perché possano accompagnare la crescita cognitiva ed affettiva dei propri figli in sintonia con le proposte della scuola.

Il Progetto mette in relazione:
- gli insegnanti della scuola di base che aderiscono al progetto "Studiare il coraggio della pace" in Italia;
- gli insegnanti della scuola di base che aderiscono al Progetto "Storie di famiglia sulle rive del Mediterraneo", in Israele e Palestina.

GRUPPO DI LAVORO: Anni 2012 – 2017, aggiornato ad agosto 2017

Maria Letizia Chiavellati– Coordinatrice e formatrice nel Gruppo di lavoro - (Asolo TV, 1949).
Abita a Treviso. Componente del Comitato scientifico della rete META, ha predisposto tutti i testi inseriti nel sito internet www.retemeta.it e li tiene aggiornati. Insegnante nella scuola Primaria fino al 2007 è coautrice con il prof. Giuseppe Martini del Quaderno operativo "Studiare il coraggio della pace", ed. S.I.T. Preganziol (TV), 1996. Dal 1997 al 2005 ha coordinato il gruppo di formazione “lettura e scrittura multiculturali”, guidato dal prof. Giuseppe Martini presso la Scuola Media “C.Casteller di Paese. In particolare ha ideato e predisposto i Progetti “Studiare il coraggio della pace” per l’insegnamento della didattica delle storie di Stein e Glenn, e “Storie di famiglie sulle rive del Mediterraneo” per la formazione, anche a distanza, dei docenti della scuola italiana e delle scuole israeliana e palestinese. Dal 2000 sostiene i percorsi di apprendimento relativi alla proposta educativa e didattica “Giorno della Memoria” e il Concorso di scrittura “lui e io”. Cura la produzione e la scelta dei materiali da predisporre in lingua araba ed ebraica e la verifica dell’apprendimento. Mantiene i contatti di formazione con le diverse scuole in Italia e all’estero, allo scopo favorire la mediazione culturale tra i diversi gruppi di insegnanti. Nell’ ottobre del 2011 ha presentato alcune delle esperienze didattiche realizzate in Italia e all’ estero, al Convegno “L’arte di incoraggiare” promosso, presso il Liceo scientifico Leonardo da Vinci di Treviso, dall’Associazione Giuseppe Martini e dalla rete Meta.

Renzo Bonan - Webmaster - (Treviso, 1956). Abita a Treviso, lavora presso il CPIA di Treviso (TV).
Si occupa da 25 anni di formazione nel settore della tecnologia educativa, di progettazioni e realizzazioni multimediali e telematiche sia in ambito didattico e professionale.
Ha realizzato l'intero sito internet della Rete Meta, che tuttora gestisce.

Piovesan Mariapia (Seregno - Milano, 1962). Abita a Paese(TV), e insegna Lettere dal 1997 alla Scuola Media Statale “I.C. Casteller” di Paese (TV).
Impegnata nei progetti di Accoglienza Alunni Stranieri, ha presentato nel settembre del 2014 alcune esperienze di inclusione, al Convegno “Percorsi di pace” promosso dalla Rete Meta. Negli anni 2015 – 2016 ha partecipato al corso di formazione proposto per la partecipazione al Concorso di lettura e scrittura “Lui e io” sviluppando nella sua classe il percorso di insegnamento - apprendimento della “Grammatica delle storie”. Ha partecipato al gruppo di ricerca didattica attraverso l’utilizzazione dello strumento del Differenziale semantico e ha relazionato la sua esperienza didattica sull’argomento nella Giornata di studio “Percorsi di pace - Storie di dialogo e di cittadinanza” promossa da Rete Meta in collaborazione con l’I.C. Casteller di Paese e con l’Associazione “Giuseppe Martini” di Treviso il 20 marzo 2017.

Donadello Stefania (Treviso 1962). Abita a Dosson e insegna Lettere alla Scuola Media Statale “I. C. Casteller” di Paese (TV).
Interessata ad approfondire le componenti comunicative in relazione alla lettura e comprensione del testo ha realizzato l'unità "Giorno della Memoria" negli anni 2010 e 2011. Dopo aver partecipato nel 2015 al Convegno “Percorsi di pace – “Storie di dialogo e di cittadinanza” promosso da Rete Meta in collaborazione con l’I.C. di Paese e l’Ass. Giuseppe Martini, negli anni successivi ha partecipato al corso di formazione proposto sviluppando nella sua classe l’ Unità di Apprendimento “Giorno della memoria della Shoah 2015”.

Storto Daniela (Salgareda - TV 1960). Abita a San Biagio di Callalta (TV) e insegna Religione Cattolica nella Scuola Primaria di Olmi.
Interessata ai temi dell'educazione multiculturale, ha partecipato per diversi anni, con le proprie classi alle proposte didattiche "Una cartolina per Gerusalemme" e “Una cartolina per la Comunità ebraica di Venezia”. Dopo aver partecipato nel settembre 2015 al Convegno “Percorsi di pace – “Storie di dialogo e di cittadinanza” promosso da Rete Meta, negli anni 2015 – 2016 ha partecipato al corso di formazione proposto per la partecipazione al Concorso di lettura e scrittura “Lui e io” sviluppando nella sua classe il percorso di insegnamento - apprendimento della “Grammatica delle storie”. Ha partecipato con le sue classi al gruppo di ricerca didattica attraverso l’utilizzazione dello strumento del Differenziale semantico e ha documentato la sua esperienza didattica per la Giornata di studio “Percorsi di pace - Storie di dialogo e di cittadinanza” promossa da Rete Meta in collaborazione con l’I.C.“Casteller”di Paese e con l’Associazione “Giuseppe Martini” di Treviso il 20 marzo 2017.

Marina Bettiol (Treviso,1963). Abita a Roncade (TV) dove ha insegnato per 3 anni IRC nella Scuola dell'Infanzia.
Dal 1991 insegna Religione Cattolica nella scuola Primaria dell’I.C. di San Biagio di Callalta. Dopo aver partecipato nel 2015 al Convegno “Percorsi di pace – “Storie di dialogo e di cittadinanza” promosso da Rete Meta, negli anni 2015 – 2016 ha partecipato al corso di formazione proposto per la partecipazione al Concorso di lettura e scrittura “Lui e io” sviluppando nella sua classe il percorso di insegnamento - apprendimento della “Grammatica delle storie”. Ha partecipato con le sue classi al gruppo di ricerca didattica attraverso l’utilizzazione dello strumento del Differenziale semantico e ha documentato la sua esperienza didattica per la Giornata di studio “Percorsi di pace - Storie di dialogo e di cittadinanza” promossa da Rete Meta in collaborazione con l’I.C. Casteller di Paese e con l’Associazione “Giuseppe Martini” di Treviso il 20 marzo 2017.

Possamai Mirella (San Biagio di Callalta –TV- 1959). Abita a San Biagio di Callalta ed è insegnante di Religione Cattolica nella scuola Primaria “Eugenio Montale” e ”Baldassarre Longhena” dell’ I.C. di San Biagio di Callalta.
Ha conseguito il Diploma di Arricchimento Strumentale per utilizzare gli strumenti PAS - Feuerstein - di 1° livello nell’anno 2004. Interessata ai temi dell’educazione multiculturale e delle abilità sociali, ha sviluppato alcune delle proposte didattiche presentate nel sito Meta. Dopo aver partecipato nel 2015 al Convegno “Percorsi di pace – “Storie di dialogo e di cittadinanza” promosso da Rete Meta, negli anni 2015 – 2016 ha partecipato al corso di formazione proposto per la partecipazione al Concorso di lettura e scrittura “Lui e io” sviluppando nella sua classe il percorso di insegnamento - apprendimento della “Grammatica delle storie”. Ha partecipato con le sue classi al gruppo di ricerca didattica attraverso l’utilizzazione dello strumento del Differenziale semantico e ha documentato la sua esperienza didattica per la Giornata di studio “Percorsi di Pace - Storie di dialogo e di cittadinanza” promossa da Rete Meta in collaborazione con l’I.C. Casteller di Paese e con l’Associazione “Giuseppe Martini” di Treviso il 20 marzo 2017.

Gallo Maria (Rovigo 1961). Abita a Dosson di Casier (TV) ed è insegnante prevalente nella scuola Primaria “G.Ciardi”, I.C. 4 “L. Stefanini” di Treviso.
Interessata ai temi dell’educazione multiculturale e delle abilità sociali, ha sviluppato alcune delle proposte didattiche presentate nel sito Meta in occasione del “Giorno della Memoria 2014, e ha sviluppato il percorso di insegnamento apprendimento della “Grammatica delle storie” per la partecipazione della sua classe al primo Concorso di lettura e scrittura “Lui e io” promosso dalla rete meta nell’anno 2010 – 2011. Nell’ ottobre del 2011 ha presentato l’esperienza didattica realizzata in classe, al Convegno “L’arte di incoraggiare” promosso a Treviso, presso il Liceo scientifico Leonardo da Vinci, dall’Associazione Giuseppe Martini e dalla rete Meta. Negli anni 2015 – 2016 ha partecipato con le sue classi al gruppo di ricerca didattica attraverso la registrazione del Differenziale semantico in entrata e uscita, e valutato il percorso di apprendimento attraverso la riflessione sulle risposte al questionario di uscita. Esperta LIM tiene corsi di formazione sull’uso didattico dello strumento. Nel 2017 ha realizzato l’unità di apprendimento di educazione artistica “Ponti di amicizia” per il Concerto “Cantiamo la pace” dell’Orchestra e Coro dell’I.C.4 Stefanini.

Travan Anna (Treviso 1961). Abita a Treviso, ed è insegnante di lingua italiana, arte e immagine nella Scuola Primaria “G. Ciardi” I.C. 4 “L. Stefanini” Treviso.
Interessata ai temi dell’educazione multiculturale e dell’educazione artistica ha disegnato le diverse cartoline presentate nel sito Meta in occasione del “Giorno della Memoria e ha sviluppato il percorso di insegnamento della “Grammatica delle storie” di Stein e Glenn per la partecipazione della sua classe al primo Concorso di lettura e scrittura “Lui e io” promosso dalla Rete Meta nell’anno 2010 - 2011. Nell’ ottobre del 2011 ha predisposto per i materiali del Convegno “L’arte di incoraggiare” promosso, presso il Liceo scientifico “L. da Vinci” di Treviso, dall’Associazione Giuseppe Martini e dalla rete Meta, l’esperienza didattica realizzata in classe, utilizzando il modello “Condizioni favorenti l’apprendimento” di G. Martini. Per il concorso 2012 – 2013 ha realizzato i disegni per la narrazione “il segreto di Ben” – tratto da “L’abbraccio” di David Grossman, in “Ruti vuole dormire” - edizione Mondadori, Milano 2010. Dopo aver partecipato nel 2015 al Convegno “Percorsi di pace – “Storie di dialogo e di cittadinanza” promosso da Rete Meta in collaborazione con l’I.C. di Paese e l’Ass. Giuseppe Martini, negli anni successivi ha sviluppato nella sua classe l’Unità di Apprendimento “Giorno della memoria della Shoah 2015 e 2016. Nel 2017 ha predisposto e realizzato l’unità di apprendimento di educazione artistica “Ponti di amicizia” in occasione del Concerto “Cantiamo la pace” dell’Orchestra e Coro dell’I.C.4 Stefanini.

Voltolin Laura (Treviso,1955). Abita a Treviso e insegna Lingua italiana, scienze e storia nella Scuola Primaria “G. Ciardi” I.C. 4 “L. Stefanini” Treviso.
Interessata agli obiettivi del corso di formazione "Lettura scrittura multiculturali" soprattutto per quanto riguarda il confronto tra i docenti sulle attività realizzate in classe, partecipa al gruppo dall’anno 2000 e ha realizzato nelle sue classi alcune delle unità di studio predisposte applicando anche lo strumento del Differenziale Semantico. Ha sviluppato il percorso di insegnamento della “Grammatica delle storie” per la partecipazione della sua classe al primo Concorso di lettura e scrittura “Lui e io” promosso dalla rete meta nell’anno 2010 - 2011. Dopo aver partecipato nel 2015 al Convegno “Percorsi di pace – “Storie di dialogo e di cittadinanza” promosso da Rete Meta in collaborazione con l’I.C. di Paese e l’Ass. Giuseppe Martini , negli anni successivi ha sviluppato nella sua classe l’Unità di Apprendimento “Giorno della memoria della Shoah – 2015 e l’ Unità di Apprendimento “Ti presento il mio compagno di banco negli anni 2015 – 2016.

Cadamuro Nadia (Quarto d’Altino (VE) 1957). Abita a Treviso ed è insegnante di Lingua italiana storia e geografia nella scuola Primaria “G. Ciardi” I.C. 4 “L. Stefanini” Treviso.
Interessata ai temi dell’educazione multiculturale e delle abilità sociali, ha sviluppato alcune delle proposte didattiche presentate nel sito Meta, in particolare riferimento al Giorno della Memoria e all’identità personale, famigliare e sociale. Ha partecipato al Concorso di lettura e scrittura “Lui e io”2012, e ha realizzato nelle sue classi il percorso di insegnamento - apprendimento della “Grammatica delle storie”. Nel 2017 ha realizzato l’unità di apprendimento di educazione artistica “Ponti di amicizia” in occasione del Concerto “Cantiamo la pace” dell’Orchestra e Coro dell’I.C.4 Stefanini.

Michelon Luisa (Treviso, 1956). Abita a Treviso ed è insegnante di Lingua italiana storia e geografia nella scuola “G. Ciardi” I.C. 4 “L. Stefanini” Treviso.
Interessata ai temi dell’educazione multiculturale e delle abilità sociali, ha sviluppato alcune delle proposte didattiche presentate nel sito Meta, dopo aver partecipato nel 2015 al Convegno “Percorsi di pace – “Storie di dialogo e di cittadinanza” promosso da Rete Meta, negli anni 2015 – 2016 ha partecipato al corso di formazione proposto sviluppando nella sua classe le due unità di apprendimento proposte: Giorno della memoria della Shoah e “Storie a due protagonisti”. Ha partecipato al Concorso di lettura e scrittura “Lui e io”. Ha realizzando nelle sue classi il percorso di insegnamento - apprendimento della “Grammatica delle storie” partecipando al gruppo di ricerca didattica attraverso l’utilizzazione dello strumento del Differenziale semantico. Ha documentato entrambi i percorsi utilizzando il modello “Condizioni favorenti l’apprendimento” di G. Martini. Nel 2017 ha realizzato l’unità di apprendimento di educazione artistica “Ponti di amicizia” in occasione del Concerto “Cantiamo la pace” dell’Orchestra e Coro dell’I.C.4 Stefanini.

Pornaro Claudia (Treviso, 1966). Abita a Treviso ed è insegnante di matematica e scienze nella scuola Primaria “G. Ciardi”, dell’I.C. 4 Stefanini di Treviso.
Interessata ai temi dell’educazione multiculturale e delle abilità sociali, ha sviluppato alcune delle proposte didattiche presentate nel sito Meta collaborando all’interno del team per lo sviluppo nelle due classi Quinte delle due unità di apprendimento proposte negli anni 2015 – 2016: Giorno della memoria della Shoah e “Storie a due protagonisti”. Ha partecipato alla registrazione del Differenziale semantico e alla stesura della documentazione. Nel 2017 ha realizzato l’unità di apprendimento di educazione artistica “Ponti di amicizia” in occasione del Concerto “Cantiamo la pace” dell’Orchestra e Coro dell’I.C.4 Stefanini.

Zambon Maria Grazia (Pieve di Soligo 1960). Abita a Trevignano (TV) e dopo avere insegnato alla scuola Primaria di Cavasagra e di Ponzano, insegna ora italiano al Centro Provinciale “Alberto Manzi” per l’Istruzione degli adulti (CPIA).
Interessata ai temi dell’educazione alla cittadinanza, ha partecipato ai Corsi di formazione Rete Meta dal 2010 e alla realizzazione del materiale multimediale “Lettura e scrittura per un’educazione alla cittadinanza” presentato nella scuola Media di Paese il 10 dicembre 2009. Nell’ ottobre del 2011 ha partecipato presentato al Convegno “L’arte di incoraggiare” promosso, presso il Liceo scientifico Leonardo da Vinci di Treviso, dall’Associazione Giuseppe Martini e da Rete Meta. Ha sviluppato il percorso di insegnamento della “Grammatica delle storie” per la partecipazione della sua classe ai diversi Concorsi di lettura e scrittura multiculturali “Lui e io” promossi da Rete Meta nell’anno 2010 – 2011 e successivi. Ha partecipato nel 2015 al Convegno “Percorsi di pace – “Storie di dialogo e di cittadinanza” promosso da Rete Meta in collaborazione con l’I.C. “Casteller”di Paese e l’Ass. Giuseppe Martini negli anni 2015 – 2016 partecipando al gruppo di ricerca didattica attraverso l’utilizzazione dello strumento del Differenziale semantico. Ha documentato il percorso utilizzando il modello di Guida all’apprendimento “Condizioni favorenti” di G. Martini. Ha guidato le sue classi nella lettura del questionario in uscita attraverso la riflessione sulla modificazione delle risposte.

Mazzotta Monica (Milano, 1967). Abita a Ponzano V. ed è insegnante di Lingua italiana storia e geografia nella scuola Primaria di Ponzano Veneto.
Interessata ai temi dell’educazione multiculturale, ha sviluppato alcune delle proposte didattiche presentate nel sito Meta. Dopo aver partecipato nel 2015 al Convegno “Percorsi di pace – “Storie di dialogo e di cittadinanza” promosso da Rete Meta, negli anni successivi ha partecipato al corso di formazione proposto sviluppando nella sua classe le due unità di apprendimento: Giorno della Memoria della Shoah e “Storie a due protagonisti”. Ha partecipato al Concorso di lettura e scrittura “Lui e io”, realizzando nelle due classi Quinte il percorso di insegnamento - apprendimento della “Grammatica delle storie”. Ha partecipato con le sue classi al gruppo di ricerca didattica attraverso l’utilizzazione dello strumento del Differenziale semantico e ha documentato il percorso didattico utilizzando la Guida all’apprendimento proposta.

GRUPPO DI LAVORO: Anni 2009 – 2012

Mohammed Khalaf – traduttore - (Bassora, Iraq 1951). Abita a Treviso ed è cittadino italiano dal 1980. Traduttore e interprete, ha partecipato a diversi concorsi di poesia e di pittura, nei quale ha vinto numerosi premi ed ottenuto parecchie segnalazioni. E’ insegnante di lingua araba ed ha tradotto alcuni dei testi inseriti nel sito e molti dei testi elaborati dagli studenti.

Angeli Marina (Treviso 1954) Abita a Treviso ed è insegnante nella scuola Primaria “On. Visentin” dell’ I.C.S. “C.Casteller” di Paese, sede di Postioma. Ha partecipato al convegno di studio “Storie di famiglie sulle rive del mediterraneo” e ha realizzato nelle sue classi l’unità di lavoro proposta.
Cadamuro Nadia (Quarto d’Altino - VE). Abita a Quarto d’Altino ed è insegnante prevalente nella Scuola Primaria G.Ciardi del IV Circolo didattico di Treviso. Interessata ai temi dell’educazione multiculturale e dell’identità personale, famigliare e sociale, ha realizzato alcune delle proposte didattiche presentate nel sito Meta per il “Giorno della Memoria e ha sviluppato il percorso di insegnamento della “Grammatica delle storie” di Stein e Glenn per la partecipazione della sua classe al primo Concorso di lettura e scrittura “Lui e io” promosso dalla rete meta nell’anno 2010 - 2011.
Donadello Stefania (Treviso 1962). Abita a Dosson e insegna Lettere nella nella Scuola Secondaria di primo grado “C. Casteller” di Paese (TV). Interessata ad approfondire le componenti comunicative in relazione alla lettura e comprensione del testo ha realizzato l'unità "Giorno della Memoria" negli anni 2010 e 2011.
Gallo Maria (Rovigo 1961). Abita a Dosson di Casier (TV) ed è insegnante prevalente nella scuola G.Ciardi del IV Circolo didattico di Treviso. Interessata ai temi dell’educazione multiculturale e delle abilità sociali, ha sviluppato alcune delle proposte didattiche presentate nel sito Meta per il “Giorno della Memoria e ha sviluppato il percorso di insegnamento della “Grammatica delle storie” di Stein e Glenn per la partecipazione della sua classe al primo Concorso di lettura e scrittura “Lui e io” promosso dalla rete meta nell’anno 2010 - 2011. Esperta LIM tiene corsi di formazione all’uso dello strumento. Nell’ ottobre del 2011 ha presentato un’ esperienza didattica realizzate in classe, al Convegno “L’arte di incoraggiare” promosso, presso il Liceo scientifico Leonardo da Vinci di Treviso, dall’Associazione Giuseppe Martini e dalla rete Meta.
Lorenzi Paola (Milano, 1974) Abita a Treviso ed è insegnante di religione cattolica nella scuola G. Ciardi del IV Circolo didattico di Treviso. Interessata ai temi dell’educazione multiculturale ha sviluppato un approfondimento del Giorno della Memoria in relazione con una classe scolastica israeliana della Scuola di Mazkeret Batya. Ha sviluppato in classe il percorso di insegnamento della “Grammatica delle storie” di Stein e Glenn per la partecipazione al primo Concorso di lettura e scrittura “Lui e io” promosso dalla rete meta nell’anno 2010 - 2011.
Mazzobel Antonella (Paese TV, 1956). Abita a Treviso e insegna italiano, storia, arte e immagine nella Scuola Primaria "San Giovanni Bosco" del III Circolo Didattico di Treviso. Ha partecipato al Convegno di studio “Storie di famiglie sulle rive del Mediterraneo” del 29 ottobre 2010 e collabora alla realizzazione di materiale multimediale nel Gruppo di lavoro - Lettura e scrittura multiculturali - 2011.
Pertosa Anna (Treviso, 1956). Abita a Treviso e insegna nella scuola Primaria “G. Carducci” dell’ I.C.S. di Paese, sede di Porcellengo. Ha preso parte all’incontro di studio e aggiornamento sul tema “Storie di famiglie sulle rive del Mediterraneo” ed al successivo percorso di formazione per docenti per l’acquisizione del metodo di apprendimento di lettura e scrittura secondo il modello di Stein e Glenn, nel periodo ottobre 2010 – maggio 2011. Ha sperimentato tale metodo di apprendimento con alunni di classe 5^ rilevandone la validità didattica.
Sartoretto Monica (Treviso, 1969). Abita a Dosson di Casier (TV), insegna Lettere nelle attuali classi prime della Scuola Secondaria di primo grado “C. Casteller” di Paese (TV), sede di Postioma. Inserita nell’attività recentemente, ha proseguito nelle proprie classi il lavoro già iniziato nella scuola primaria. Ha realizzato in classe il percorso di insegnamento della “Grammatica delle storie” di Stein e Glenn per la partecipazione al primo Concorso di lettura e scrittura “Lui e io” promosso dalla rete meta nell’anno 2010 - 2011. Nell’ ottobre del 2011 ha presentato un’ esperienza didattica realizzate in classe, al Convegno “L’arte di incoraggiare” promosso, presso il Liceo scientifico Leonardo da Vinci di Treviso, dall’Associazione Giuseppe Martini e dalla rete Meta.
Travan Anna (Treviso 1961 ) Abita a Treviso, ed è insegnante di lingua italiana, arte e immagine nella scuola G.Ciardi del IV Circolo didattico di Treviso. Interessata ai temi dell’educazione multiculturale e dell’educazione artistica ha disegnato alcune delle cartoline presentate nel sito Meta in occasione del “Giorno della Memoria e ha sviluppato il percorso di insegnamento della “Grammatica delle storie” di Stein e Glenn per la partecipazione della sua classe al primo Concorso di lettura e scrittura “Lui e io” promosso dalla rete meta nell’anno 2010 - 2011. Ha realizzato i disegni per la narrazione “L’abbraccio” – testo tratto da David Grossman, in “Ruti vuole dormire” - edizione Mondadori, Milano 2010.
Veronese Roberta (Este PD 1965). Abita a Casale sul Sile e insegna Lettere nella Scuola Secondaria di primo grado “C. Casteller” di Paese (TV). Interessata a coinvolgere gli studenti in una relazione comunicativa nata intorno all’unità di lavoro “Giorno della Memoria” ha sviluppato successivamente il percorso di insegnamento della “Grammatica delle storie” di Stein e Glenn articolando un laboratorio dalla 1^ alla 3^ Media per la predisposizione e la verifica in classe degli strumenti didattici utili alla costruzione di una narrazione secondo la struttura proposta e a due protagonisti. Ha partecipato al primo Concorso di lettura e scrittura “Lui e io” promosso dalla rete meta nell’anno 2010 - 2011. Nell’ ottobre del 2011 ha presentato un’ esperienza didattica realizzate in classe, al Convegno “L’arte di incoraggiare” promosso, presso il Liceo scientifico Leonardo da Vinci di Treviso, dall’Associazione Giuseppe Martini e dalla rete Meta.
Voltolin Laura (Treviso,1955). Abita a Treviso e insegna le materie dell'area linguistica, nella Scuola Primaria G.Ciardi del IV Circolo didattico di Treviso. Interessata agli obiettivi del corso di formazione "Lettura scrittura multiculturali" soprattutto per quanto riguarda il confronto tra i docenti sulle attività realizzate in classe, partecipa al gruppo dall’anno 2000e ha realizzato nella sua classe alcune delle unità di studio predisposte applicando anche lo strumento del Differenziale Semantico. Ha sviluppato il percorso di insegnamento della “Grammatica delle storie” di Stein e Glenn per la partecipazione della sua classe al primo Concorso di lettura e scrittura “Lui e io” promosso dalla rete meta nell’anno 2010 - 2011.
Zambon Maria Grazia (Pieve di Soligo 1960). Abita a Trevignano (TV) e insegna italiano, arte e immagine nella scuola Primaria dell’Istituto comprensivo di Ponzano V. Interessata ai temi dell’educazione alla cittadinanza, ha partecipato alla realizzazione del materiale multimediale “Lettura e scrittura per un’educazione alla cittadinanza” presentato nella scuola Media di Paese il 10 dicembre 2009, all’interno della Rete Meta. Ha preso parte all’incontro di studio e aggiornamento sul tema “Storie di famiglie sulle rive del Mediterraneo” ed al successivo percorso di formazione per docenti per l’acquisizione del metodo di apprendimento di lettura e scrittura secondo il modello di Stein e Glenn, nel periodo ottobre 2010 – maggio 2011. Ha sperimentato tale metodo di apprendimento con alunni di classe 5^ rilevandone la validità didattica.

GRUPPO DI LAVORO: Anni 2005 – 2009

Maria Cristina Albrizio (Camposampiero- PD -1950). Abita a Treviso e insegna lettere nella scuola secondaria di primo grado”C.Casteller” di Paese (TV).Interessata ai temi dell’educazione interculturale, come responsabile del progetto Biblioteca della scuola, ha arricchito nel tempo le proposte di lettura per insegnanti, ragazzi e genitori con testi narrativi mirati ad diffondere una cultura di conoscenza, comprensione, incontro e pace. In collaborazione col Comune di Paese ha promosso per la scuola, la rappresentazione teatrale Bereshit (Teatro dell’arcobaleno) nell’ottobre del 2004. Nel 2008 ha coordinato le attività sul programma “Giorno della Memoria” con classi prime e gli insegnanti: prof.sa Schiaffino – prof.sa Vettorel – prof. Stecca - prof.sa Biscaro - prof.sa Di Iasio - prof.sa Pavan.
Luisa Piaser (Villorba TV 1963). Abita a Villorba e insegna Lettere nella Scuola Secondaria di primo grado “C. Casteller” di Paese (TV). Interessata allo sviluppo dei processi cognitivi ha scritto “Metacognizione e strategie cognitive” Editore De Vecchi. Nel 2000 ha partecipato a questo gruppo di formazione e ha realizzato nelle sue classi alcune delle unità di lavoro proposte. Nel 2008 ha guidato l’insegnamento della “Grammatica delle storie” di Stein e Glenn per la realizzazione in classe del Concorso di scrittura proposto.
Carmela Centonze (San Pietro in Lama LE 1951). Abita a Treviso e insegna Lettere nella Scuola Secondaria di primo grado “C. Casteller” di Paese (TV). Interessata ai temi dell’educazione interculturale, ha sperimentato nelle sue classi alcune delle attività proposte dalla Rete Meta. Nel 2008 ha guidato l’insegnamento della “Grammatica delle storie” di Stein e Glenn per la realizzazione in classe del Concorso di scrittura proposto.
Giovanna Martino (Vibo Valentia 1973). Abita a Treviso e insegna Lettere nella nella Scuola Secondaria di primo grado “C. Casteller” di Paese (TV). Interessata allo sviluppo della motivazione in relazione allo studio di fatti storici, ha coinvolto gli studenti nella relazione comunicativa nata intorno all’unità di lavoro “Giorno della Memoria”.
Paola Colla (Pederobba 1974). Abita ad Israna e insegna Lettere nella nella Scuola Secondaria di primo grado “C. Casteller” di Paese (TV). Interessata a coinvolgere gli studenti in una relazione comunicativa nata intorno all’unità di lavoro “Giorno della Memoria” ha realizzato il percorso narrativo proposto armonizzando i diversi ambiti disciplinari di competenza.
Rita Mangiameli (Treviso 1976). Abita a Treviso e insegna Lettere nella nella Scuola Secondaria di primo grado “C. Casteller” di Paese (TV). Interessata a coinvolgere gli studenti in una relazione comunicativa nata intorno all’unità di lavoro “Giorno della Memoria” ha realizzato il percorso narrativo proposto armonizzando i diversi ambiti disciplinari di competenza.
Salvatore Passaro(Francavilla F.na – Brindisi – 1967). Abita a Treviso e insegna Lettere nella Scuola Secondaria di primo grado “C. Casteller” di Paese (TV). Ha coinvolto la classe nella lettura delle prime unità del volume “studiare il coraggio della pace” ed ha approfondito i concetti di territorio, popolo, cultura in riferimento alla vicenda israelo – palestinese nel vicino oriente.
Filomena Piras (Castellammare di Stabia - NA 1952). Abita a Castagnole di Paese e insegna Lettere nella Scuola Secondaria di primo grado “C. Casteller” di Paese (TV). Ha partecipato al gruppo di lavoro per la predisposizione dei materiali di studio e di applicazione in classe delle unità di apprendimento “Giorno della Memoria” e “Concorso di scrittura”. E’ impegnata ad approfondire in classe l’utilizzazione della Grammatica delle Storie di Stein e Glenn come dinamica di insegnamento/apprendimento della scrittura e della riflessione linguistica.
Chiara Scinni (Treviso 1952). Abita a Treviso e insegna Lettere nella Scuola Secondaria di primo grado “A. Manzoni” di Lancenigo di Villorba (TV). Opera da molti anni nella Rete di Storia di Treviso della quale è referente per la scuola dove insegna. Interessata allo scambio multiculturale presentato nei programmi della rete META, ha utilizzato la programmazione proposta per il “Giorno della Memoria 2009” intorno alla quale ha coinvolto le sei classi seconde della scuola A.Manzoni. All’interno del percorso ha proposto agli studenti la presentazione del filmato “Giorgio Nissim un eroe semplice”.
Patrizia Cardin (Treviso,1953). Abita a Treviso, insegna matematica, geografia e religione nella Scuola Primaria "Masaccio" del IV Circolo didattico di Treviso. Interessata ai temi dell'educazione multiculturale e delle competenze relazionali, ha realizzato nella sua classe le unità di apprendimento “Giorno della Memoria”.
M.Grazia Sartorelli (Treviso 1956 ) Abita Ponzano (TV); è insegnante insegnante di lingua italiana, arte e immagine, antropologica e religione nella scuola “Masaccio” del IV Circolo didattico di Treviso. Interessata ai temi dell’educazione multiculturale e dell’educazione artistica ha disegnato alcune delle cartoline presentate nel sito Meta in occasione del “Giorno della Memoria.
Angela Paone (Vedelago TV, 1955). Abita a Vedelago, è insegnante prevalente nella Scuola Primaria G.Sarto di Vedelago. Interessata ai temi dell'educazione multiculturale e delle competenze relazionali, ha coordinato il lavoro di più classi per diversi anni nell’unità di lavoro “Giorno della Memoria” presentato dalla rete Meta.
Franca Visonà (Treviso 1951). Abita a Treviso e insegna lingua italiana e informatica nella scuola Primaria On. Visentin di Postioma (TV). Ha seguito il corso di formazione “Lettura, scrittura e metacognizione” nel 1997 ed ha approfondito in particolare l’aspetto della presentazione multimediale nella scuola. Ha operato in classe con la didattica della Grammatica delle storie di Stein e Glenn ed ha prodotto con gli alunni l’ipertesto “Il paese ideale”. Interessata ai temi dell’educazione alla cittadinanza, ha partecipato alla realizzazione del materiale multimediale “Lettura e scrittura per un’educazione alla cittadinanza”.

GRUPPO DI LAVORO: Anni 1997 – 2005

Maria Letizia Chiavellati - coordinatrice (Asolo TV, 1949). Abita a Treviso, insegna le materie dell'area antropologica nella Scuola Primaria G.Ciardi del IV Circolo didattico di Treviso. Dal 1997 promuove il corso di formazione per docenti "Lettura scrittura e metacognizione" nell'ambito della lettura e scrittura multiculturali. In particolare ha sviluppato il progetto A light for hope per la formazione, anche a distanza, di docenti della scuola italiana e della scuola israeliana e palestinese con la quale mantiene i contatti. Ha coordinato l’elaborazione e la documentazione delle diverse proposte didattiche realizzate in classe e la sperimentazione dello strumento del Differenziale Semantico e del questionario di lettura dei dati.
Giuseppe Martini - formatore (Oderzo TV, 1955 - 2005). Ha svolto attività di ricerca in ambito educativo e ha pubblicato lavori di didattica e materiali per la formazione dei formatori, tra i quali Matematica a tre anni (F. Angeli, 1993), Musica al computer (La Nuova Italia, 1992). Per conto del Ministero della Pubblica Istruzione, ha collaborato alla realizzazione di un Cdrom per la formazione degli insegnanti della Scuola Elementare nell'area dell'educazione al suono e alla musica (Progetto MUSE). Coautore del volume "Studiare il coraggio della pace", ed. S.I.T. Preganziol TV 1996 Presso il Provveditorato (C.S.A.) di Treviso ha coordinato i progetti di programmazione didattica, d'inserimento degli alunni stranieri e di indagine sulla dispersione scolastica. Dal 1997 al 2005 ha guidato la ricerca e la formazione nel gruppo "Lettura scrittura e metacognizione".
Patrizia Dall'Antonia (Monastier TV, 1957). Abita a Monastier e insegna le materie dell'area linguistica nella Scuola Primaria G.Marconi di Monastier di Treviso, Circolo didattico di Roncade. Ha partecipato a numerosi corsi di aggiornamento sull'insegnamento della lingua italiana e ha maturato un interesse particolare per lo sviluppo delle competenze relazionali. Componente del gruppo "Lettura scrittura e metacognizione" dal 2002 al 2005 ha realizzato nella sua classe alcune delle proposte didattiche studiate e predisposte per gli alunni nel gruppo di confronto.
Daniela Schiavon (Villorba TV, 1958). Abita a Villorba (TV) e insegna le materie dell'area linguistica nella Scuola Primaria I.Calvino - I.C. di Spresiano (TV). Interessata alle tematiche dell'educazione interculturale con approccio metacognitivo, partecipa al gruppo di formazione "Lettura scrittura e metacognizione" dal 2003. Ha contribuito alla elaborazione delle diverse proposte didattiche e ha applicato per diversi anni nella sua classe lo strumento del Differenziale semantico.
Laura Voltolin (Treviso,1955). Abita a Treviso e insegna le materie dell'area linguistica, nella Scuola Primaria G.Ciardi del IV Circolo didattico di Treviso. Interessata agli obiettivi del corso di formazione"Lettura scrittura e metacognizione" soprattutto per quanto riguarda il confronto tra i docenti sulle attività realizzate in classe, partecipa al gruppo dal 2000. Ha contribuito alla elaborazione delle diverse proposte didattiche e ha realizzato nella sua classe molte delle unità di studio predisposte applicando anche lo strumento del Differenziale Semantico.
Patrizia Cardin (Treviso,1953). Abita a Treviso, insegna matematica, geografia e religione nella Scuola Primaria "Masaccio" del IV Circolo didattico di Treviso. Interessata ai temi dell'educazione interculturale e delle competenze relazionali, partecipa dal 2001 al gruppo "Lettura scrittura e metacognizione". Ha realizzato nella classe alcune delle proposte didattiche elaborate dal gruppo di formazione applicando anche lo strumento del Differenziale Semantico.
Susanna Tommasi (Treviso, 1964). Abita a Silea (TV) e insegna italiano ed educazione all'immagine nella Scuola Primaria G.B. Tiepolo di Lanzago - I C. di Silea (TV). Interessata allo sviluppo dei processi di apprendimento dal punto di vista metacognitivo, ha partecipato al gruppo di formazione "Lettura, scrittura e metacognizione" dal 2000. Nelle sue classi ha realizzato alcune delle attività didattiche proposte, applicando anche lo strumento del Differenziale Semantico.
Mario Dalle Carbonare (Tiene VI, 1971). Abita a Paese (TV) e insegna Lettere nella scuola Secondaria di primo grado G.Ciardi di Quinto (TV). Interessato all'approfondimento di percorsi formativi, educativi e scolastici utili in particolare all'apprendimento della didattica della storia, dal 2000 ha partecipato al gruppo di formazione "Lettura, scrittura e metacognizione". Nelle sue classi ha realizzato alcune delle attività didattiche proposte, applicando anche lo strumento del Differenziale Semantico.
Adriana Vettoretto (Vedelago TV, 1955). Abita a Vedelago e insegna matematica e scienze nella scuola primaria di Salvatronda - I.C.2 di Castelfranco Veneto.Ha partecipato come autrice alla stesura del volumi "Vedelago, oltre il paesaggio" e "Fuori classe". Componente del gruppo "Lettura, scrittura e metacognizione" dal 1999, ha applicato nelle classi lo strumento del Differenziale Semantico. Ha elaborato e sperimentato con gli alunni il percorso di geometria "A scuola dalle pietre - 2006.

RISALI LA PAGINA
Licenza Creative Commons
Realizzazione Archimatica It