M e t a - immagine d'intestazione
TESTI PREDISPOSTI Utilizzare questo menù per navigare dentro l'area formazione.
Comprensione e memoria
Testo espositivo sulla grammatica
Elenco delle funzioni
Esempi di analisi di testi
Un esempio di storia modificata
Elenchi di obiettivi di lettura e scrittura
Modello di programmazione dell'unità didattica
Condizioni favorenti
Il profilo formativo

IL PROFILO FORMATIVO DELL'ALUNNO

L'espressione "profilo formativo" definisce un gruppo di caratteristiche della persona, osservabili in modo diretto o indiretto, fortemente associate al successo scolastico e strettamente dipendenti dal processo di insegnamento e apprendimento. Le variabili considerate in questa scheda sono quattro: motivazione ad apprendere, percezione di competenza, abilità sociali, strategie di apprendimento.

La motivazione all'apprendimento
È l'insieme delle cause e dei fattori dinamici che concorrono a determinare i comportamenti di apprendimento dell'individuo.
Viene tradizionalmente distinta in motivazione intrinseca, quando le cause che spingono ad apprendere sono interne al processo stesso dell'apprendimento, e in motivazione estrinseca, quando i buoni motivi che spingono la persona ad apprendere sono esterni all'apprendimento, cioè quando questo diviene un mezzo per conseguire fini altri rispetto all'incremento delle proprie conoscenze e abilità.
La motivazione ad apprendere è principalmente influenzata dagli interessi, dalla curiosità epistemica, dallo stile attributivo, dalle credenze di autoefficacia.

La percezione di competenza
È l'insieme delle convinzioni nutrite dalla persona circa la propria capacità di svolgere con successo i compiti relativi a un particolare ambito o dominio.
Nel processo di apprendimento rivestono particolare importanza la percezione di competenza scolastica, la percezione di competenza sociale e la percezione di autocontrollo della condotta comportamentale.
La percezione di competenza è un costrutto più ampio rispetto all'autoefficacia (che riguarda la fiducia nella propria capacità di assolvere efficacemente un compito specifico) e più ristretto rispetto al costrutto dell'autostima (che è un giudizio sul valore complessivo di sé come persona).
La percezione di competenza scolastica è influenzata soprattutto dai risultati che si conseguono e dalle spiegazioni causali che il soggetto di essi si dà, dai giudizi esterni (familiari, insegnanti, pari), dall'importanza che l'individuo assegna al successo scolastico.

Le abilità sociali
È l'insieme dei repertori comportamentali (verbali e non verbali) che permettono all'individuo di instaurare e mantenere rapporti positivi con gli altri, di perseguire con successo i propri obiettivi in campo relazionale senza creare sofferenze negli altri e senza provocare in essi senso di rivalsa, di affrontare e risolvere i conflitti interpersonali in modo con/vincente, ossia senza perdenti.
Il soggetto socialmente abile è una persona che utilizza la comunicazione assertiva.
Nell'ambiente scolastico rivestono particolare importanza la capacità di cooperare con i pari per il raggiungimento di un obiettivo comune (per esempio all'interno di un lavoro di gruppo), la capacità di chiedere aiuto e sostegno nelle situazioni di difficoltà di apprendimento, la capacità di fornire aiuto e supporto, cognitivo e relazionale, ai compagni in difficoltà.
Le abilità sociali sono influenzate soprattutto dalle capacità linguistico comunicative e dalle abilità di problem solving.

Le strategie di apprendimento
Sono le modalità dell'apprendimento consapevole.
Possono essere raggruppate in tre settori:

RISALI LA PAGINA
Licenza Creative Commons
Realizzazione Archimatica It